Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 18 ottobre 2012

5° anno... e tutto va bene.

Fantastica notizia, a 5 anni dal trapianto, il mio nuovo cuore funziona a meraviglia.

Ciao ragazzi, sono mancato gli ultimi giorni perchè in trasferta a Roma per controlli di routine visto il mio stato di trapiantato cardiaco.

Pur sapendo che le cose andavano bene, non avendo io alcun segno diverso dal mio organismo, in questi ultimi giorni a controlli  strumentali più approfonditi effettuati preso la struttura dove vengo seguito semestralmente ( Day Hospital Trapianti Cardiaci del San Camillo di Roma), le notizie sono più che soddisfacenti, il cuore funziona a meraviglia, la chimica (analisi del sangue) in generale è ottima in relazione alle mie condizioni  ed ai farmaci che assumo e l'umore è a mille.

Visto che finalmente sono stabilizzato, c'è stato un lieve aggiustamento al ribasso del dosaggio dei farmaci che giornalmente assumo e potrò anche sottopormi ad un secondo intervento, causa del primo, per un laparocele che da un paio di anni mi assilla con la sua presenza in pieno addome.

Trattasi volgarmente di un ernia formatasi per lo 'slabbramento' del taglio effettuato per poter accedere al cuore  e procedere alla sua sostituzione.

Aimèh, non tutte le ciambelle riescono col buco, ed a fronte di un riuscitissimo intervento di trapianto, la sutura della "porta di ingresso" non è stata delle più riuscite provocando la formazione di questo laparocele che adesso dovrò operare.

Poco male, se non ci ho rimesso le penne la prima volta, non ci rimarrò neanche questa , Filippo è duro a morire. :)

Passando a cose ancor più serie mi preme rivolgere un appello a tutti quelli che leggeranno queste poche righe: La Donazione Degli Organi è una questione che deve essere presa in serissima considerazione da tutti noi, io non sarei qui oggi a parlare della mia esperienza se non ci fosse stato qualcuno che ha avuto il coraggio, la saggiezza e la civiltà di donare gli organi di un suo congiunto che era in punto di morte. I miei pensieri più profondi sono quotidianamente rivolti a queste persone che, con il loro gesto di amore e solidarietà, mi hanno concesso di vivere.

Se potete (se siete sani), se il vostro credo lo ammette, se il vostro sentire lo ammette
                     
                                                 DONATE I VOSTRI ORGANI .

Nella malaugurata ipotesi che vi succedesse qualcosa di fatale, fate in modo che qualcun altro viva grazie a voi.

1 commento:

  1. Anche se non ci conosciamo, ti faccio i miei migliori auguri.... complimenti per la tua forza d'animo.
    Ciao Gianni

    RispondiElimina